Un bacio al cielo

20 Set
20 settembre 2012

Un bacio che fa commuovere, quello dato al cielo dal campione del mondo 2006 Luca Toni. Il passaggio di Jovetic, il tiro di Luca e il raddoppio della Fiorentina (sul Catania) che lo ha riaccolto dopo tanto tempo e tante maglie.

[ad#ad-1]

E a fine partita, commosso, spiega il suo gesto davanti alle telecamere: “Questo gol è per chi c’è, e per chi non c’è più”; il giugno scorso, infatti, la famiglia Toni ha vissuto un terribile dramma: il bambino che aspettava dalla sua compagna, la top model Marta Cecchetto, è nato morto. In quel momento l’attaccante della Fiorentina si trovava a Dubai e, dopo un breve comunicato, si chiuse nel suo dolore; in esso affermò: “Quello che doveva essere il giorno più bello della nostra vita si è trasformato nel peggiore. Il nostro bambino ci ha lasciato prima di vedere la luce. Chiediamo silenzio”. Ma ieri è tornato il campione che tutti conoscevamo, e cosa più importante, è tornato a sorridere, senza mai dimenticare. ‘‘E’ stato un periodo molto difficile, ha raccontato, e questo gol è anche per tutti quelli che mi sono stati vicini. A Firenze mi vogliono bene davvero”. Luca Toni è davvero tornato, un gol non cancella il dolore, ma a volte può voler dire davvero tanto.

Tags: ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *